Testo e traduzione della canzone Franco Battiato - Veni L'Autunnu

Veni l'autunnu
Arriva l'autunno
scura cchiù prestu
fa buio più presto,
l'albiri peddunu i fogghi
gli alberi perdono le foglie
e accumincia 'a scola
e comincia la scuola
da' mari già si sentunu i riuturi
dal mare si sente già il rombo del vento
e a' mari già si sentunu i riuturi.
e al mare già si sente il rombo del vento
Mo patri m'insignau lu muraturi
mio padre mi insegnò il mestiere del muratore
pl nan sapiri leggiri e scrivin
che nella vita, non si sa mai
è inutili ca 'ntrizzi
"è inutile che intrecci
e fai cannola
e fai i boccoli
lu santu è di mammuru
il santo è di marmo
e nan sura.
e non suda"( metafora per definire una persona fredda e distaccata).
Sparunu i bummi
Sparano i fuochi d’artificio
supra a Nunziata
sopra la statua della Madonna Santissima Annunziata,
'n cielu fochi di culuri
in cielo fuochi di colori
'n terra aria bruciata
e a terra aria bruciata
e tutti appressu o santu
e tutti dietro al santo
'nda vanedda
nella viuzza
Sicilia bedda mia
Sicilia bella mia,
Sicilia bedda.
Sicilia bella.
Chi stranu e cumplicatu sintimentu
Che strano e complicato sentimento
gnonnu ti l'aia diri
un giorno devo raccontarti
li mo peni
le mie pene
cu sapi si si in gradu di capiri
chissà se sei in grado di capire
no sacciu comu mai
non so come mai
ti uogghiu beni.
ti voglio bene
Messmuka issmi khalifa
Come ti chiami? Mi chiamo Khalifa
adrussu 'allurata al 'arabiata
studio la lingua araba
likulli schain uactin ua azan.
per ogni cosa c'è un tempo e una chiamata
Likulli helm muthabir amal
tutto è sogno tranne l'attesa annunziata
likulli helm muthabir amal.
tutto è sogno tranne l'attesa annunziata


Tradotto da Daniela

Aggiungi / modifica traduzione
Email:

P