Testo e traduzione della canzone Juan Carlos Baglietto - Dorotea, La Cautiva

Yo no soy huinca capitán
Io non sono huinca capitano
hace tiempo lo fuí
Sono andato lungo
deje que vuelva para el sur
che torna al sud
dejeme ir alli.
mi permetta di andare lì.
Mi nombre casi lo olvidé
Il mio nome quasi dimenticato
Dorotea Basan
Dorotea Basan
yo no soy huinca, india soy
Io non sono huinca, india am
por amor, capitán.
per l'amore, il capitano.
Me falta el aire, pampa y el olór
Non riesco a respirare, e la pampa odore
de los ranqueles campamentos
di campi Ranqueles
el cobre oscuro de la piel de mi señor
pelle di rame scuro del mio signore
en este imperio de gramilla, trigo y sol.
in questa regola di gramigna, grano e del sole.
Usted se asombra, capitán
Siete stupiti, capitano
que me quiera volver
Voglio tornare
un alarido de malón
urlato in RAID
me reclama la piel.
Io rivendico la pelle.
Yo me hice india y ahora estoy
Ho fatto e ora sono indiano
mas cautiva que ayer
più prigioniero di ieri
quiero quedarme en el dolór
Voglio restare nel dolore
de mi gente ranquel.
la mia gente Ranquel.
Me falta É
Mi manca É
Yo no soy huinca capitán
Io non sono huinca capitano
hace tiempo lo fuí
Sono andato lungo
deje que vuelva para el sur
che torna al sud
dejeme ir alli.
mi permetta di andare lì.


Tradotto da Anonimo

Aggiungi / modifica traduzione
Email:

Juan Carlos Baglietto - Dorotea, La Cautiva video:
P