Testo e traduzione della canzone Pastoral - Atrapados En El Cielo

Luis quiso llegar al cielo
Luis voleva arrivare in paradiso
De su mundo dibujado
Nel loro mondo disegnato
Y la realidad demente
E la folle realtà
Esta vez lo ha emboscado
Questa volta mi è caduto in un'imboscata
Y quién sabe si no es
E chissà se è
Su sombra la que hoy
La tua ombra oggi
Nos muestra una mueca de risa,
Si presenta con un volto di risate,
Demacrada su voz
Gaunt la sua voce
No alcanzo a disipar
Non riesco a dissipare
Al silencio que se lo tragó.
Il silenzio che lo inghiottì.

Luis, gran apuntador de los genios falsos,
Luis, grande puntatore geni falso,
Mártir intelectual, te fuiste con tu llanto
Martire intellettuale, è andato con le tue lacrime
A vivir en el cielo para poder entender
Vivere in cielo per capire
Por qué mueren sin ser oídos
Perché morire senza essere ascoltati
Aquellos luises que son como vos..
Louis Coloro che sono come te ..

Humilde ser, tus plantas se aferran hoy
Sé umile, le vostre piante si aggrappano oggi
A este infierno
In questo inferno
Donde se muerden los hombres
Dove gli uomini stanno mordendo
Que alguna vez sonrieron.
Che mai sorrise.

Débil está tu herencia
Debole è la vostra eredità
Porque al amor lo persigue la histeria
Inseguimenti ad amare Perché l'isteria
Del tiempo absurdo que han empleado
Dal momento in cui hanno usato assurdo
Para destruirte.
Per distruggere voi.

Luis, ignorando tu esencia,
Luis, ignorando la tua essenza,
Porque al fin tan sólo un hombre eras,
Perché alla fine solo un uomo età,
Con temor clavándose en tu espalda
Con la paura scavare nella schiena
Y en las manos toda la impotencia
E tutte le mani impotenza
Esa que también hoy tengo yo.
Che anche oggi ho.


Tradotto da Anonimo

Aggiungi / modifica traduzione
Email:

P